“ABBIAMO GIÀ DATO”

Le seguenti persone, richiamano l’articolo 33 della Costituzione svizzera sul Diritto di petizione e invitano le autorità comunali e cantonali ad opporsi, con ogni strumento a loro disposizione, al prospettato cantiere sul territorio di Pollegio per lo smistamento della maggior parte del materiale proveniente dal portale sud dello scavo della seconda galleria autostradale del Gottardo (1.35 milioni di tonnellate!)

La popolazione di Pollegio ha dovuto convivere gli ultimi vent’anni col cantiere della galleria ferroviaria di base ed ha già dato il suo ampio contributo territoriale ed ambientale alla realizzazione di opere legate ai trasporti.

Proprio ora che i terreni rimasti sono stati liberati dai cantieri e che questo bene prezioso che è il territorio può finalmente essere vissuto da tutta la popolazione, immaginare di portare una parte così importante del materiale di scavo proveniente dai futuri cantieri di Airolo in Bassa Leventina, per poi depositarlo alla Buzza di Biasca, è la peggiore delle scelte sia dal lato ambientale che da quello economico.

Per Pollegio si tratta di un'ipoteca inaccettabile !

 Scarica il formulario per la petizione da consegnare alla Cancelleria Comunale di Pollegio

 

2 gennaio 2017: le firme della petizione hanno già raggiunto quota 600 ! Ne hanno dato notizia la Regione online (www.laregione.ch) e Il Quotidiano della TSI" (www.rsi/ilquotidiano.ch).

Grazie di cuore a tutti coloro che hanno già espresso il loro sostegno alla nostra causa ! La raccolta di firme continua.